Wednesday, Sep 19th

Ultimo aggiornamento09:52:19 PM GMT

La Tettoia dei Pisani a Firenze

La Tettoia dei Pisani a Firenze

Tettoria dei pisani 2Costruito ne 1871 su progetto dell'architetto Landi, il Palazzo delle Assicurazioni rappresenta l'ultimo grande edificio realizzato in piazza della Signoria. Non tutti sanno che, molti secoli prima, al suo posto si trovavano la Loggia o tettoia dei Pisani e la chiesa di Santa Cecilia, entrambe scomparse. Il nome della tettoia deriva dai suoi costruttori: la loggia infatti fu edificata per mano di alcuni prigionieri pisani, condotti nella città di Firenze in seguito alla celebre battaglia di Cascina, dove nel 1364 le truppe fiorentine sconfissero quelle di Pisa. La chiesa di Santa Cecilia invece, risalente addirittura al IX secolo, sorgeva in quella piazzetta che porta ancora il suo nome vicino piazza della Signoria.

 

Tettoria dei pisani 1

 

Dopo aver subito numerose modifiche nel corso del tempo, nel 1637 il suo ingresso venne collocato sotto la Loggia dei Pisani, al fine di dare un tono più decoroso a un luogo di "molte indecenze”, come si legge in una Supplica rivolta al granduca da parte del rettore Giovanni Bongiani nel 1627. La chiesa venne infine soppressa nel 1783, mentre i suoi arredi furono trasportati nella chiesa di Santo Stefano al Ponte, nei pressi di Ponte Vecchio. Al contrario la tettoia ebbe una durata più lunga e prestigiosa. A partire dal 1352 divenne la sede dell’Arte del Cambio, una delle sette Arti Maggiori delle corporazioni di arti e mestieri di Firenze, e nel corso del 1400 si affermò come luogo di ritrovo di grandi intellettuali, tra i quali Niccolò Niccoli e Leonardo Bruni, che facevano capo alla prestigiosa Accademia Platonica. Con la costruzione della loggia del Mercato Nuovo intorno al 1548 per volere di Cosimo I, la tettoria dei Pisani perse progressivamente la sua centralità, per poi essere demolita intorno al 1864, quando cominciarono i lavori per il palazzo Lavison. L’edificio, noto come Palazzo delle Assicurazioni Generali di Venezia, venne costruito nel 1871 su commissione del barone Edoardo Lavison, previa distruzione dell'antica torre degli Infangati, della chiesa di Santa Cecilia e della loggia dei Pisani che occupavano questo lato della piazza.

 

Tettoria dei pisani 3 

 

 

Autore

 

Deborah Macchiavelli

 

 

 

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze