Monday, May 16th

Ultimo aggiornamento08:07:53 PM GMT

Giornate FAI di Primavera a Firenze e in Toscana
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

Giornate FAI di Primavera a Firenze e in Toscana

palazzo corsini firenzeA Firenze porte aperte alla Biblioteca Marucelliana e a Villa Corsini, uno degli esempi più compiuti del barocco fiorentino che conserva un tesoro poco conosciuto: nelle sue sale infatti è possibile ammirare alcune rarissime testimonianze della perduta città etrusca di Gonfienti, oltre agli avori e agli ori che componevano il corredo della tomba principesca della Mula. Apre i cancelli anche Villa La Quiete. Tra gli altri beni storico-artistici visitabili, Palazzo Vai a Prato, l’antica Pieve dei Santi Pietro e Paolo a Monteriggioni (con affreschi di artisti senesi del Trecento) a Livorno il Palazzo delle colonne di marmo, a Lucca la chiesa di Santa Caterina, a Cortona il Santuario di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio, a Manciano (Grosseto) il Castello di Marsiliana. Per gli amanti della natura da non perdere la visita all’Orto Botanico delle Alpi Apuane, sulla strada panoramica che collega Massa con la Garfagnana.

 

Tante anche le scampagnate in bicicletta promosse dal FIAB in occasione delle Giornate di Primavera, come la gita da Arezzo a Cortona lungo le strade della Valdichiana, ma anche la pedalata a Firenze dalle Cascine a Villa La Quiete. A Lucca si potrà visitare l’acquedotto del Nottolini, una vera opera d’arte realizzata in stile romano nel 1800 dall’ingegnere Lorenzo Nottolini su incarico di Maria Luisa di Borbone, mentre a pochi chilometri da Pisa si potranno scoprire i tesori della Certosa di Calci, con un percorso generalmente chiuso al pubblico, per visitare la biblioteca e l'archivio, la foresteria laica e la pinacoteca e fare un giro negli orti fino alle antiche peschiere. A Scandicci si potrà visitare il Mulino dei Conti Galli Tassi (del XVII secolo), diventato quasi invisibile a causa della vegetazione che lo ricopre, mentre a Pescaglia si potrà visitare il Teatrino di Vetriano, costruito nel 1890 e incluso nel Guiness dei primati come il più piccolo teatro pubblico al mondo, perché misura solo 71 metri quadrati. Il Fondo Ambiente Italiano aprirà le porte di luoghi solitamente chiusi al pubblico, come chiese, borghi, ville e palazzi storici, aree archeologiche, giardini e archivi. Sono ben 550 i siti visitabili in 240 città italiane. Tanti gli eventi anche in Toscana.

 

 

 Autore

Marisa Cancilleri

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze