Sunday, May 24th

Ultimo aggiornamento04:04:54 PM GMT

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Japanese - Japan

Storie di Firenze e di Fiorentini

Garibaldi e il chirurgo fiorentino

fattori garibaldi ad aspromonte small«Vuoi tu, dunque, amico caro, ch’io ti racconti quel che videro i miei occhi ed udirono i miei orecchi nell’avventurosa corsa che facemmo da Genova a Marsala ne’ primi giorni di maggio del 1860, quando saltò in testa a Garibaldi il ticchio di fare quella che parve da principio una gran pazzia, e fu giudicata di poi opera egregia e principalissima tra le sue più belle?». Così Giuseppe Bandi, giornalista, maremmano ma che a Livorno fondò il Telegrafo, inizia a narrare nel suo libro I Mille la spedizione che cambiò l’Italia. La storia di Garibaldi e la Toscana comincia però molto prima di quel fatidico 1860 ed il racconto del rapporto tra il ribelle e i figli dell’Etruria percorre oltre venti anni, su e giù per la regione. Per tutti però Garibaldi e la Toscana vuol dire soprattutto Talamone. Il 5 maggio 1860 Giuseppe Garibaldi ed i suoi volontari partirono da Quarto, a bordo dei piroscafi Piemonte e Lombardo. Leggenda vuole che i contrabbandieri genovesi approfittassero del caos della partenza per far sparire l’unica barca che trasportava munizioni e il generale si accorse presto di avere solo fucili inservibili, decidendo di approdare in Toscana.

Leggi tutto...

L'iris, da sempre simbolo di Firenze

Il Giardino dall’Iris è visitabile fino al 20 maggio. L'iris è il fiore simbolo di Firenze. Spesso chiamato giaggiolo, o più comunemente giglio - il giglio di Francia, il giglio del gonfalone di Firenze, il giglio della Fiorentina, Firenze 'città gigliata' - in realtà è sempre l'iris, che cresce spontaneamente nella valle dell’Arno e nelle colline intorno a Firenze. Molti i colori, fra i quali i più comuni sono sul viola chiaro - Iris Pallida - e viola scuro - Iris Germanica - oltre al bianco venato d’azzurro - Iris florentina - un tempo diffuso, oggi più raro. 

Leggi tutto...

FloraFirenze, la natura diventa arte

FloraFirenze 2015Non chiamatela fiera. FloraFirenze, mostra spettacolo dalle grandi dimensioni, mi ha permesso di tornare nel capoluogo toscano per una rassegna dedicata a floravivaismo, land art, cultura del paesaggio e flower design, visitabile sino all’11 maggio all’interno del bel Parco Le Cascine, nei pressi dell’ex ippodromo fiorentino. Alternando aree coperte a spazi en plein air, un percorso di 5 chilometri articolato su 120.000 metri quadrati permette di passeggiare tra installazioni green, giardini ed ambienti naturali ricreati grazie alle eccellenze italiane che coltivano fiori e piante in vivaio.

Leggi tutto...

Il pianoforte nasce a Firenze

Bartolomeo Cristofori nacque il 4 maggio 1655. Introdotto alla corte medicea entrò a far parte della cerchia dei musicisti del Gran principe Ferdinando, musicista anch'egli, che aveva fatto della Villa di Pratolino un luogo delle meraviglie delle arti sonore e che finanziava giovani talenti al fine di inventare strumenti sempre nuovi. Tra il 1698 e il 1700 Cristofori aveva realizzato l'invenzione di un nuovo strumento, da lui battezzato gravicembalo col piano e forte, perché il principio fondamentale consisteva nell'applicazione di una martelliera al clavicembalo che sostituiva al meccanismo dei salterelli quello dei martelletti con lo scappamento, in modo da variare l'intensità del suono a seconda della pressione del tasto.

Leggi tutto...

Dante Alighieri, simbolo dei Fiorentini nel Mondo

Dante 2I Fiorentini nel Mondo si inchinano davanti al genio di Dante Alighieri. In occasione del 750esimo anniversario della nascita del padre della “Divina Commedia”, l'associazione che rappresenta i fiorentini all'estero si unisce alla Società Dante Alighieri ed alla Società Dantesca Italiana per celebrare l'inventore della lingua italiana in un fervore di iniziative che, per alcuni mesi, vedrà sbocciare mostre, letture, convegni e conferenze, concerti di musica classica e contemporanea, spettacoli di teatro e danza, video installazioni e proiezioni, lectio magistralis,

Leggi tutto...

La morte di Leonardo Da Vinci

leonardo da vinciIl 2 maggio 1519 muore, ad Amboise, Leonardo da Vinci, uno dei più grandi geni dell'umanità. Si racconta che Francesco I di Francia quando seppe della sua morte scoppiò in un pianto sconsolato: da tre anni l'aveva nominato "primo pittore, architetto e ingegnere del re". "La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede. Adunque queste due poesie, o vuoi dire due pitture, hanno scambiati i sensi, per i quali esse dovrebbero penetrare all’intelletto. Perché se l’una e l’altra è pittura, devono passare al senso comune per il senso piú nobile, cioè l’occhio; e se l’una e l’altra è poesia, esse hanno a passare per il senso meno nobile, cioè l’udito".

Leggi tutto...

Carlo V entra a Firenze

Carlo V a Mühlberg Tiziano smallIl 29 aprile 1536, in una cornice scenografica imponente con apparati realizzati sotto la direzione di Giorgio Vasari, entra in Firenze Carlo V. L'imperatore soggiorna a Firenze fino al 4 maggio risiedendo in palazzo Medici. Il duca per lasciare massimo agio all'importante suocero - Alessandro aveva da poco sposato Margherita d'Austria - si trasferisce dai Tornabuoni e lascia a disposizione gli appartamenti dell'ala meridionale del piano terra e i lati sud e ovest del primo piano, di solito abitati dal duca, allestiti con grande sfarzo e profusione di panni d'oro. Tra gli alloggiamenti messi disposizione dell'imperatore c'era anche l'ex-loggia d'angolo al piano terra, dove Vasari stava affrescando le Storie di Cesare. Per l'occasione fu temporaneamente collocato il cartone preparatorio al posto dell'ultimo affresco non ancora eseguito.

Leggi tutto...

Maria de' Medici, seconda regina di Francia

Maria De Medici regina di Francia smallMaria de' Medici nasce a Firenze il 26 aprile 1573, figlia del granduca Francesco I e di Giovanna d'Austria. Nel dicembre del 1600 sposa Enrico IV di Francia, diventando regina consorte, in quanto la prima moglie, ancora viva, è la regina regnante. Non fu un matrimonio felice vista l'infedeltà del marito, ma nonostante ciò ebbe sei figli. Dopo la morte di Enrico nel 1610, diviene regina reggente per conto del figlio Luigi XIII. Quando è alla guida del paese non ha un regno facile fu odiata prima dalla nobiltà francese e quando si oppose al favorito del figlio dovette lasciare Parigi. Dopo un periodo burrascoso con il figlio, riesce a riavvicinare il re e a riavere i suoi diritti e privilegi.

Leggi tutto...

Shapes of Reality, la mostra di Carole Feuerman a Firenze

Carole Feuermann 1Aria Art Gallery è lieta di presentare, negli spazi di Borgo Santi Apostoli, una nuova ed emozionante mostra personale dell’artista statunitense Carole A. Feuerman che inaugura il prossimo 30 Aprile e che si potrà visitare fino al 20 giugno. Guarda alle Shapes of Reality l’artista, e ritorna nella città del Rinascimento per riscoprire la bellezza e l’eleganza che è nascosta dentro a ogni forma e come i grandi maestri dell’arte antica plasma emozioni impresse negli sguardi, nei gesti, nelle espressioni dei volti sognanti.

Leggi tutto...

Firenze Expo 2015

Firenze Expo Dome 2015 3Le eccellenze fiorentine per Expo 2015 si trovano sotto la Cupola del Duomo. Non (solo) quella originale, ma una riproduzione hi tech alta otto metri e mezzo e larga sei: I_Dome. All’esterno riprodurrà la forma dell’opera del Brunelleschi, con materiali specchiati e tecniche contemporanee, all’interno presenterà attraverso sistemi multimediali il “saper fare” del territorio: i visitatori potranno immergersi in immagini, suoni e atmosfere tipiche del Cinquecento, rivedere gli affreschi della Cupola attraverso il video mapping, e scoprire la città e le aziende di oggi, interagendo con 8 monitor touch screen.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 51

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze