Wednesday, Jul 28th

Ultimo aggiornamento01:58:11 PM GMT

Le tarsie marmoree del Battistero fiorentino
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

Le tarsie marmoree del Battistero fiorentino

Battistero Firenze 2Martedì 27 gennaio, alle ore 17.00, nuovo appuntamento con il ciclo di conferenze dedicato alla Firenze medievale. Dopo le analogie tra il Pantheon e il bel San Giovanni illustrate dal Prof. Guido Tigler, Nicoletta Matteuzzi parlerà delle decorazioni marmoree del monumento simbolo della città nell'intervento "Le tarsie marmoree del Battistero fiorentino". Dopo lo smantellamento del fonte battesimale del Battistero di Firenze operato da Bernardo Buontalenti nel 1577, solo alcuni dei suoi "santi marmi e sacri calcinacci" furono salvati.

L'individuazione di nuovi elementi provenienti dal distrutto arredo medievale di San Giovanni offre l'occasione di ripercorrere e aggiornare le ipotesi ad esso legate, indagando sulla sua forma originaria e sulle sue componenti, al fine di avanzare nuove proposte di ricostruzione. Le formelle intarsiate provenienti dal Battistero, così come il suo pavimento bicromo, sono il prodotto di una precisa tendenza decorativa che per tutto il XII secolo fino all'inizio del XIII ha caratterizzato il Romanico fiorentino, la cui cronologia è tuttavia ancora dibattuta e meritevole di ulteriori riflessioni. Gli appuntamenti: vi ricordiamo che la serie di conferenze Firenze Prima di Arnolfo - Retroterra di Grandezza (Anno II)  si articola in sei incontri. Le conferenze si tengono alle ore 17.00 presso il Centro Arte e Cultura, in Piazza San Giovanni 7. L’ingresso è libero fino a esaurimento posti.

Battistero Firenze

 

 

  Autore

Marisa Cancilleri

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze