Wednesday, Jul 28th

Ultimo aggiornamento01:58:11 PM GMT

La buca da vino di Via delle Belle Donne
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

La buca da vino di Via delle Belle Donne

Sulle facciate di antichi palazzi fiorentini fanno bella mostra di sé delle piccole finestrelle centinate, poste ad altezza di “braccio” e generalmente - se non sono murate - ancora dotate della loro porticina di legno originale. Queste curiose finestrelle, chiamate “buche da vino” erano dei veri e propri punti vendita! Esse rappresentano un unicum della città di Firenze. Furono progettate ed imposte direttamente dalla Signoria nel XVII secolo alle nobili famiglie fiorentine: queste possedevano grandi apprezzamenti terrieri nel contado coltivati a vigna e olivo.

Ma una particolare congiuntura economica negativa, li portò a richiedere alla Signoria di poter vendere le eccedenze di produzione vinicola anche ai passanti ed integrare così i loro ricavi. Il vino veniva venduto nei fiaschi, la cui origine si può far risalire alla fine del Duecento quando, nelle zone della Val d’Elsa e del Val d’Arno, numerosi mastri vetrai cominciarono a produrli. Fin dai primi anni del Trecento, si cominciò a rivestire il il fiasco di vetro con un’erba palustre molto diffusa in stagni e acquitrini, localmente chiamata sala o stiancia, la cui funzione era quella di evitare la rottura del contenitore durante il trasporto.

La più curiosa, tra le buche del vino disseminate in tutta la città, è quella posta al termine di Via delle Belle Donne all’angolo di Via della Spada. Questa buca si caratterizza per essere sormontata dall’originario arredo viario che nell’iscrizione lapidea riporta gli orari di apertura: “La cantina resta aperta alla vendita dal primo novembre a tutto  aprile dalle ore 9 antimeridiane alle ore 2 pomeridiane e dalle 5 alle 8 pomeridiane. Dal primo maggio a tutto ottobre  dalle 8 antimeridiane alle 3 pomeridiane e dalle 6 alle 9 pomeridiane. Nei giorni festivi resta aperta alla vendita fino alle ore 3 pomeridiane”.

 

 

 Autore

Marisa Cancilleri

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze