Sunday, Jan 16th

Ultimo aggiornamento07:05:59 PM GMT

Fiorentini nel Mondo contro tutte le guerre
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

Fiorentini nel Mondo contro tutte le guerre

Ieri 25 Settembre, settantuno anni dopo, ricorreva la data del bombardamento sulla stazione di Campo di Marte. Immagino quella mattina, il silenzio rotto dal ruggire dei bombardieri in lontananza, la sirena d'allarme che urlava al vento, chi fuggiva, chi non ci credeva. Subito dopo il fragore delle bombe fredde, ciniche, poco molto poco intelligenti, pronte a cadere su qualsiasi cosa o essere vivente si fosse trovato sul loro cammino. Poi il silenzio e dopo le grida, di disperazione e terrore, di chi in un attimo aveva perso tutto, chi in quell'attimo aveva una casa, una famiglia e ora non l'aveva più.


Immagino però subito dopo lo spirito nostro di noi fiorentini, la voglia di ripartire, di ricostruire, l'adeguarsi a quell'insolita situazione, era il primo bombardamento che subivamo. Ho immaginato tutto questo in un momento di pausa e riflessione la notte del 23 Settembre, quando per effettuare delle lavorazioni alle stazione ferroviaria del Campo di Marte ho alzato lo sguardo ed ho scorto le lapidi poste li a memoria del tragico evento. Un vento fresco e lieve quella notte ha voluto farmi fermare a pensare tutto questo per un attimo. Come se mi avesse messo davanti agli occhi "L'Urlo di Munch" e con la sua voce raccontarmi come un nonno premuroso gli orrori della guerra, per far si che non si ripetano più. Quella voce non era altro che la voce della nostra Firenze. I Fiorentini nel Mondo sono contro tutte le guerre.

 

 

 

 


Nicola Biagi

 

 

 

 

 

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze