Monday, Oct 21st

Ultimo aggiornamento07:15:45 PM GMT

8 settembre 1296, Firenze pone la prima pietra della cattedrale di Santa Maria del Fiore

8 settembre 1296, Firenze pone la prima pietra della cattedrale di Santa Maria del Fiore

“La chiesa di Santa Maria del Fiore di Fiorenza. La quale fu una pianta bellissima di quella maniera, che fu di pietre forti squadrate di dentro tutta lavorata, e di fuori di marmi bianchi e neri e rossi incrostata e adorna, né in cristianità si truova fabrica moderna più ornata di quella, sendovi molte statue e nella facciata e nel campanile fabricate da eccellenti maestri”
Giorgio Vasari, Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori


Si conviene che la posa della prima pietra del duomo di Firenze sia avvenuta l’8 settembre del 1296, giorno di forte valenza simbolica poiché corrispondente con la data di nascita di Maria Vergine.  La più antica cattedrale di Santa Reparata risultava oramai troppo piccola ed inadeguata per una città in espansione quale era Firenze alla fine del XIII secolo e quindi la Repubblica fiorentina affida ad Arnolfo di Cambio, scultore ed architetto affermato il progetto di costruzione di una una chiesa che tra le altre cose potesse testimoniare al mondo intero la ricchezza, la forza e la grandiosità della città.

Il Duomo di Firenze rientra nella grande famiglia delle cattedrali gotiche, costruite cioè fra il 1100 ed il 1300: per molto tempo è stata la più grande di tutte le altre cattedrali cristiane in Europa, misurando 153 metri di lunghezza e 107 metri di altezza senza la palla e la croce. Oggi è una delle cinque chiese cristiane più grandi: prima di lei ci sono San Pietro in Vaticano, San Paolo a Londra, il Duomo di Milano, la Cattedrale di Siviglia.

 

 

 

 

 

Marisa Cancilleri

 

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze