Tuesday, Nov 12th

Ultimo aggiornamento07:15:45 PM GMT

Fiorentini all’estero, boom dei trasferimenti

Fiorentini all’estero, boom dei trasferimenti

Ciao Firenze, me ne vado all’estero. Solo che dieci anni fa ne partiva meno di uno al giorno: appena 273 fiorentini in tutto il 2004 hanno trasferito la propria residenza in un paese straniero. Oggi invece, vuoi per la crisi vuoi per un sogno sempre più a portata di mano coi voli low cost, il ruscello s’è fatto fiume in piena e ogni anno si gonfia di 300, poi 400, fino ad arrivare al massimo storico del 2013, ben 590 emigranti. A conti fatti è un più 110% circa rispetto al dato di dieci anni fa e un più 60% anche rispetto al 2009, quando a spostare la residenza fuori Paese furono 317 fiorentini. Da qui anche la grande crescita dell'Associazione Fiorentini nel Mondo.


Nel 2012 e 2013 impennata di iscrizioni all’Aire ma il dato reale è più alto perché molti non si segnalano. E’ una curva triste come una salita quella che si staglia sul grafico pubblicato nel bollettino mensile di statistica di giugno da Palazzo Vecchio: dal 2000 ad oggi 5.277 fiorentini hanno trasferito la propria residenza all’estero. Nel 2000 erano 307 e fino a metà anni Duemila il dato è rimasto pressochè costante, se non in calo: 323, 292, 251 nel 2005. Poi un’impennata lenta e frammentata: 321 nel 2006, 398 nel 2008, 359 nel 2010. Fino al boom: 430 nel 2011, 584 nel 2012, 590 l’anno scorso. Il picco assoluto, mai così tante fughe all’estero in un anno: quasi due al giorno. Senza considerare il fatto che ai conteggi ufficiali certamente sfugge il dato reale: non tutti i fuggitivi si registrano all’Aire, il registro degli italiani residenti all’estero, effettuando il cambio anagrafico: vuoi per ragioni di assistenza sanitaria vuoi per legami di cuore, molti di fatto vivono all’estero ma mantengono la residenza a Firenze. Tradotto: le statistiche non riportano che una piccola parte di coloro che fuggono. Nel 2014 come va? E’ ancora troppo presto, avvertono dall’Ufficio Statistica del Comune guidato da Riccardo Innocenti, per dire se il dato in effetti basso dei primi 5 mesi dell’anno, i 193 fiorentini in fuga fino al 31 maggio, possa davvero voler dire che l’emorragia è in frenata.

Dove vanno i moderni “pilgrims” fiorentini? La destinazione preferita sono gli Stati Uniti: si sono trasferiti lì 724 fiorentini negli ultimi quindici anni. Segue il Regno Unito che tuttavia sembra avere una maggiore attrattiva negli ultimi anni e in particolare nel 2013 quando lo hanno scelto ben 98 fiorentini. Nella classifica delle destinazioni preferite seguono poi la Francia con 485, la Svizzera con 400 e la Spagna con 366. La prima nazione del Sud America è il Brasile, al settimo posto complessivo con 316, la prima asiatica è la Cina al 12/o posto con 87, la prima africana è l’Egitto, con 44. La fascia di età con il maggior numero di emigrati all’estero è quella tra 25 e 34 anni seguita da quella tra 3544 anni. Queste due fasce di età insieme coprono quasi il 60% del numero complessivo degli emigrati. Le donne sono circa il 45% degli emigrati e, rispetto ai maschi, hanno un’età al momento della migrazione più bassa: l’età media delle femmine alla migrazione è 33 anni contro 34,2 dei maschi.

 

 

 

Autore


Ernesto Ferrara

 

 

 

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze