Monday, Oct 21st

Ultimo aggiornamento07:15:45 PM GMT

Il Cortile dell'Ammanati

Il Cortile dell'Ammanati

Nella seconda metà del XVI secolo la famiglia Medici finanziò un ampliamento di Palazzo Pitti. I lavori furono affidati a Bartolomeo Ammannati che, tra il 1558 e il 1570, dopo aver apportato alcune modifiche alla facciata e aver creato lo splendido scalone che porta al primo piano, progettò la costruzione del bellissimo e famoso cortile.

 


Questo può essere considerato il vero e proprio capolavoro dell'architetto che lo delimitò con la costruzione di due ali ortogonali e conferì all'insieme una ripartizione in colonne che ci porta in pieno Manierismo. Nella invenzione del cortile, l'Ammannati risolse in un calcolatissimo sistema di rapporti l'interpretazione personalissima del tema stesso degli Uffizi fatto di percorsi porticati paralleli. Questo ambiente fu uno dei luoghi di ritrovo più amati dai Medici: qui si celebrarono i festeggiamenti per il matrimonio di Ferdinando I e Cristina di Lorena. In questa occasione il prezioso cortile si trasformò nel teatro di una spettacolare battaglia navale: venne infatti completamente allagato per offrire ai sovrani uno spettacolo d'eccezione.

 


Il Cortile dell'Ammannati visto dal Giardino di Boboli

 

 

 

 

 

Autore

 

Marisa Cancilleri

 

 

 

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze