Monday, May 23rd

Ultimo aggiornamento08:07:53 PM GMT

Firenze celebra i Santi Cosma e Damiano, protettori dei Medici
Errore
  • Errore nel caricamento dei dati feed.

Firenze celebra i Santi Cosma e Damiano, protettori dei Medici

I santi Cosma, o Cosimo, e Damiano, noti anche come santi medici e sono detti medici “anargiri” cioè  che non accettano denaro; i due fratelli infatti curavano gratuitamente uomini ma anche animali e facevano proseliti fra quanti si rivolgevano a loro. Vennero arrestati durante la persecuzione di Diocleziano, vennero torturati ed infine uccisi tramite decapitazione assieme ai loro fratelli più giovani, o discepoli, Antimo, Leonzio ed Euprepio, nella città di Cirro, nei pressi di Antiochia.


I loro corpi vennero raccolti e trasportati per la tumulazione, ma il dromedario che trasportava i resti mortali dei santi miracolosamente parlò: “Non li separate nella sepoltura, perché non sono separati nel merito”. Furono così sepolti insieme a Cirro in Siria e per loro intercessione l’imperatore Giustiniano venne guarito; da lì il culto si estese in tutto l’Oriente.

Sono patroni di Praga, Bitonto ma soprattutto di Firenze e della Famiglia dè Medici. Vengono rappresentati in abiti rinascimentali proprio perché la loro immagine fu molto diffusa all’epoca dei Medici. Come medici sono protettori di ospedali, medici chirurghi, ortopedici, dentisti, farmacisti e negozianti di prodotti chimici e farmaceutici. Vengono invocati contro la peste, la cancrena, la crosta lattea, la tigna, il mal di reni, le indigestioni, le infiammazioni ghiandolari.

  

La Pala di Sant'Ambrogio è un dipinto a tempera su tavola (170x194 cm) di Sandro Botticelli,
databile al 1470 circa è conservato nella Galleria degli Uffizi.
Inginocchiati davanti alla Vergine i Santi Cosma e Damiano.

 

 

 

 

Marisa Cancilleri

 

 


corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze