Thursday, Nov 26th

Ultimo aggiornamento04:43:58 PM GMT

David e il Marzocco
Error
  • Error loading feed data.

David e il Marzocco

David e Marzocco smallAi fianchi della gradinata della Loggia della Signoria vigilano su Firenze due Marzocchi con la zampa su di una palla, ovvero due grandi leoni marmorei, uno di epoca romana, a destra, e l'altro realizzato nel 1600 da Flamino Vacca, a sinistra. Tradizionalmente i leoni simboleggiano la guardia e la protezione dei luoghi da presenze negative, secondo una tradizione iconografica che risale addirittura alle civiltà mesopotamiche.


La Loggia della Signoria, chiamata anche Loggia dei Lanzi perché vi si accamparono il Lanzichenecchi nel 1530 o Loggia dell'Orcagna per via di un'errata attribuzione al fratello dell'architetto progettista, venne costruita tra il 1376 e il 1381 da Benci di Cione, fratello appunto dell'Orcagna, e Simone di Francesco Talenti con funzione di "arengario" coperto, ossia di balcone per arringare la folla durante le cerimonie ufficiali. Dal punto di vista architettonico la costruzione unisce elementi gotici, come i pilastri a fascio e il coronamento traforato, ad elementi di matrice classica come i grandi archi a tutto sesto, secondo la particolare interpretazione fiorentina del linguaggio gotico.


David e Marzocco big

 

Nel corso del Cinquecento la loggia perse l'originaria funzione, una volta venute meno la struttura democratica, per divenire una sorta di museo all'aperto delle sculture della collezione medicea. Nel 1555 Cosimo I vi pose infatti il Perseo del Cellini e nel 1585 Francesco I vi collocò il Ratto delle Sabine del Giambologna. Alla fine del Settecento, all'epoca di Pietro Leopoldo di Lorena, venne realizzato un nuovo allestimento con la collocazione nella Loggia di numerose sculture antiche trasferite a Firenze da Villa Medici a Roma. Le successive modificazioni ottocentesche, infine, consolidano l'aspetto di Galleria delle Statue che conserva tuttora. Dalla Loggia, è noto a turisti e fiorentini, si gode la più bella vista del David di Michelangelo.

 

 

 

 

Autore

 

Julius Ebnoether

 

 

 

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze