Friday, May 26th

Ultimo aggiornamento02:52:39 PM GMT

I vestiti del corpo politico di Firenze

I vestiti del corpo politico di Firenze

Palagio Arte della LanaNel tessuto dinamico e durevole del bene civico di Firenze, il materiale della storia sociale, il quale è tinto indelebilmente nei tini di tradizione popolare, ed esportato per arredare e abbellire i forum di progresso socio-politico dappertutto il mondo occidentale, diventando così la cappa di coraggio e creatività per vestire l’antico corpo politico di Esopo mentre alle prime armi del mondo moderno, emerge il venerabile Arte della Lana dalla ret...e di fili intrecciati, come emblema dell’'ideale fiorentina di perfezione artistica. In ciò, come la gilda illustre soffiò la vita nello sviluppo istituzionale della città a partire dal momento del Primo Popolo di 1250, così, allo stesso modo, il processo di crescita e perfezione artistica divenne la forma animata, l'anima immortale, del corpo politico: un giglio florido con radici vigorose, le forme elaborate della perfezione artistica emergono dal essenza della vita, dalla materia prima della natura.

Il mondo naturale osservato da Giotto e Masaccio, ed evidenziato poi nelle sculture pubbliche in tutto le strade della città, le vene del corpo politico - e da allora in poi tessute con i telai di innovazione tecnica e con l'ispirazione di artificiosità artiginale per diventare le icone più raffinati ed edificanti dell'umanesimo culturale; come, ugualmente, l'abbondanza della natura era la materia trasformata attraverso il preconcetto artigianale del Arte della Lana nei artefatti manufatti raffinati ed edificanti che divennero iconici delle altezze del umanesimo civico, e della potenza di Firenze. Inoltre, come l'Arte della Lana crebbe e fiorì come un agente politico del bene comune, come il famoso figlio della città e storico sociale, Machiavelli, commenta nelle sue Istorie Fiorentine, “era quella di tutte le Arti che aveva ed ha più sottoposti, la quale per essere potentissima è la prima per autorità di tutte”, così, la perfezione artistica divenne l’organico cuore pulsante nella struttura meccanica della politica fiorentina: i grandi capolavori di forma e colore - dai elogi alla mitologia antica di Botticelli, allo splendore sereno dell'architettura pubblica di Leon Battista Alberti - hanno portato alla vita definitivamente i riflessioni immateriali sulla ingegnosità ideale della Repubblica; hanno rivestito il corpo politico nell'abito del principe per manifestare le altezze di virtù sociale, e allo stesso tempo nell'abito del pellegrino per riflettere il lungo viaggio di quei valori come continuano ad attraversare il mondo. E come lo spirito di perfezione artistica è sancito nei suoi monumenti in tutta la città, così il significato storico della Arte della Lana, che rappresenta similmente le altezze di coltivazione civica, troneggia nella sua splendida sede, il Palazzo dell'Arte della Lana, le cui pareti continuano a risuonare nella memoria del progresso sociale.

 

Palagio Arte della Lana
Il Palazzo dell'Arte della Lana, di fronte alla chiesa di Orsanmichele

 

 

 

Autore

Olvier Hickman

 

 

corri la vita logo

tnm

 

img-esteri

 

logo comune firenze